Polpette

E se ve le proponessimo con un calice di Groppello biodinamico?



Le polpette sono originariamente un piatto di recupero, che utilizza nei modi più fantasiosi tutte le carni avanzate, soprattutto il bollito o gli avanzi di carni arrosto. Oggi si preparano anche con carni fresche tritate di manzo, ma anche di pollo, tacchino, di stoccafisso, forse perdendo qualcosa di quel sapore antico che le faceva tanto apprezzare. Mio nonno, saggio conoscitore di manzi e vitelloni, soleva sempre ammonire le donne di casa o le amiche sul non fidarsi dei macellai quando macinano la carne perché dentro mettono di tutto un po’. “Dovete acquistare un taglio di carne, pesarlo quindi davanti ai vostri occhi, farlo macinare, dopo aver controllato che la tritatrice sia ben pulita“.

  

Ingredienti per 4 persone  

600g di carne di manzo bollita, 1 spicchio d'aglio tritato, prezzemolo tritato, 2 uova, 200g di formaggio vaccino tritato, 100g di latte, un panino, noce moscata, pangrattato, strutto o olio per friggere.
 

Procedimento

Macinate la carne, mettetela in una terrina ed incorporate l’aglio, il prezzemolo, il formaggio, le uova intere, la mollica del pane bagnata nel latte, il sale, il pepe e la noce moscata. Impastate e realizzate delle palline un po’ schiacciate. Passatele nel pangrattato e friggetele nello strutto o nell'olio bollente.

-

Gli Abbinamenti de L’Arusnate

Caspita! Proporre ricette di polpette a uno che ne va ghiotto e ne farebbe incetta dalla mattina alla sera è davvero un tiro mancino, ma dopo aver accusato inizialmente il colpo reagisco con un abbinamento che sono sicuro lascerà il segno. Il vino predestinato è un ottimo Groppello, annata 2014, prodotto dall’azienda agricola biodinamica Le Sincette sita a Picedo di Polpenazze del Garda, in provincia di Brescia. Un vino prodotto secondo la filosofia biodinamica ispirata ai principi individuati da Rudolf Steiner e basata sul rispetto degli equilibri naturali. In sintesi formazione di humus e rotazione delle colture sono dei capisaldi per le preservazione del terroir. In questo caso il terreno si trova a circa 200/250 metri sul livello del mare e il vino è prodotto con vigne di circa 15 anni di età per un totale di sole 6.666 bottiglie. La vendemmia, cita le retro-etichetta, è stata eseguita il 2 ottobre 2014. Il Groppello è un vino tipico del Lago di Garda e speziato che ben si presta ad abbinamenti di carni ma anche di formaggi viste le sue caratteristiche note speziate e fruttate.
 

Le Sincette Brunori Groppello 2014

Garda Classico Doc

Analisi visiva: rosso rubino

Analisi olfattiva: confettura di amarene croccanti, pepe bianco

Analisi gustativa:  leggermente tannico, morbido con finale persistente

Temperatura di servizio: 14°

-

AZIENDA AGRICOLA BIODINAMICA LE SINCETTE DI BRUNORI 

Via Rosario 44, Picedo di Polpenazze del Garda (BS) 

0365 651471

info@lesincette.it

www.lesincette.it

ADV

Leggi anche


In Calabria l'aperitivo si fa in vigna

Cristina Rombolà il 26 set 2019

A Asian Taste arriva Ao Yun, il vino cinese che vola al di sopra delle nuvole

La Redazione il 19 set 2019

Un vino rosso campano dai colori autunnali

Andrea Bianchi - L'Arusnate il 06 set 2019