La merenda con Speck Alto Adige IGP: la focaccia di farro e segale

Una merenda proteica e saporita, che renderà i vostri figli dei maghi della lievitazione



Il lockdown ha tirato fuori le nostre abilità in cucina e nell’arte bianca della panificazione. Per la nostra mini rubrica, intitolata “Le Merende di montagna con lo Speck Alto Adige IGP”, oggi abbiamo pensato a una focaccia di farro e di segale, da condire con cipolle e Speck Alto Adige IGP. Una merenda proteica e saporita, che non solo piacerà ai bambini, ma li trasformerà temporaneamente in piccoli maghi della lievitazione. In questo pasto l’eccellenza altoatesina si sposa con i grani antichi, la cipolla e le erbe aromatiche. Il risultato è uno spuntino fortemente equilibrato, che sa trovare il giusto compromesso di principi nutritivi, senza rinunciare al gusto e alla delicatezza. E alle mamme non resta che approfittare di questa merenda per trasformarla in un momento formativo e far mettere le mani in pasta ai propri figli.

Ingredienti

200 ml di acqua, 175 g farina di farro, 75 g farina di segale, 5 g di sale, 1,75 g di lievito di birra secco
½ cucchiaio di olio evo.

Per condire
5 fette di Speck Alto Adige IGP, 2 cucchiai di olio evo, ¼ cipolla rossa, fiocchi di sale q.b., erbe aromatiche fresche q.b.

Procedimento

Mescolate insieme le farine con il lievito. Aggiungete l’acqua, l’olio evo e impastate in una ciotola con l’aiuto di un mestolo. Inserite il sale e continuate a impastare. Mettete l’impasto in una ciotola, o in un contenitore capiente coperto, e conservatelo in frigorifero per almeno 12 ore. Preparate un trito di erbette aromatiche e mescolatele all’olio evo. Togliete l’impasto dalla ciotola e stendetelo su una teglia rivestita con carta da forno. Cospargete con l’olio evo, la cipolla, i fiocchi di sale, il timo e il rosmarino. Infornate a 180 °C statico (160 °C ventilato) per 35 minuti. Sfornate la focaccia e aggiungete subito le fette di Speck Alto Adige IGP.

Lo sapevate che…

Come abbiamo avuto modo di constatare nelle puntate precedenti, lo Speck Alto Adige IGP, se inserito in modo equilibrato e controllato in un’alimentazione sana e varia, rappresenta una buona fonte di nutrienti fondamentali per il benessere e lo sviluppo dei bambini. La dottoressa Marta Molin, dietista specializzata in “Obesità e malattie correlate” e in “Diagnosi e trattamento dei disturbi del comportamento alimentare” ha spiegato quanto l’eccellenza gastronomica altoatesina fornisca un apporto proteico pari al 31%, percentuale importante, che contribuisce alla formazione di massa magra, al consolidamento della muscolatura, alla crescita staturale, all’aumento delle perfomance atletiche ed evita l’insorgere di malattie legate a un fabbisogno proteico non adeguatamente soddisfatto.

Ti sei perso le altre merende con Speck Alto Adige IGP?
I mini cupcakes con sciroppo d’acero e speck Alto Adige IGP
I sandwich con Speck Alto Adige IGP, tacchino, lattuga e pomodoro

ADV

Leggi anche


Dolomiti, che gusto!

Davide Paolini il 07 set 2020

Come preparare i sugoli d'uva

Davide Paolini il 02 set 2020

Come preparare il vitello tonnato

Davide Paolini il 15 lug 2020