Torna a inizio pagina

Cardi gratinati

Cardi gratinati, una ricetta perfetta per la tavola d'autunno



E’ stato un contadino sardo ad introdurre nella mia cucina i cardi, che curiosamente conoscevo solo per averne assaggiato il miele. Saputo ciò l’amabile signore si è presentato a casa mia con una cassetta dei bellissimi ortaggi che mi hanno dato da fare per alcuni giorni.

Ricordo ancora, di fronte alla mia faccia stupita su cui si leggeva benissimo il dilemma “e adesso come li cucino?”, la sua pronta risposta: “Signora, non ha che da scegliere: fritti, al latte, in umido, con la bagna cauda, gratinati al forno…”.

Ed è così partita la mia personalissima maratona ai fornelli a base di cardi, salvo poi decretare come vincitrice, data la mia passione per la besciamella, questa ricetta.

Curiosità: Cardo Gobbo

L'autunno è anche il periodo del cardo, per cui non esitate a proporlo nelle vostre cucine, soprattutto nella varietà gobba, prodotta a Nizza Monferrato e nei comuni limitrofi.

La denominazione "gobbo" deriva dal tipo di coltivazione cui è sottoposto: interrato per affrontare il clima invernale. La mancata fotosintesi fa sì che la pianta sia bianca, meno fibrosa, meno croccante e meno amarognola: il gambo s’intenerisce e nel tentativo di cercare la luce, s’incurva, assumendo la caratteristica forma.

Questo tipo di cardo è talmente delicato da poter essere consumato anche crudo, in insalata o in pinzimonio. 

Ingredienti

Per i cardi:

Per la besciamella:

  • ½ l di latte
  • 50 g di burro
  • 50 g di farina
  • noce moscata
  • sale

 

Procedimento

Come preparare i cardi gratinati

  1. Pulite i cardi: separate le singole coste dal cespo, eliminate i filamenti, lavateli, tagliateli a pezzetti di 30 cm e poneteli in una bacinella con acqua e limone (per evitare che si anneriscano).
  2. Quando avete finito metteteli a bollire in acqua salata per circa mezz’ora (devono essere morbidi, ma sodi). Nel frattempo preparate la besciamella.
  3. Scaldate il latte e, a parte, in una casseruola, fate sciogliere il burro, unite la farina e cucinate per qualche minuto. Quando il composto raggiungerà un colore più scuro, unite il latte mescolando con la frusta.
  4. Cuocete la salsa per 10 minuti circa. Mettete il sale e la noce moscata. Per avere una salsa meno densa, diminuite il quantitativo di farina.
  5. Torniamo ai cardi che, nel mentre, saranno cotti. Scolateli e disponeteli in una teglia imburrata e spoleverizzata con pangrattato. Fate massimo 3 strati alternando i cardi (cosparsi di parmigiano) alla besciamella. T
  6. erminate l’ultimo strato con dei fiocchetti di burro e il pangrattato. Infornateli in un forno preriscaldato a 200 gradi per mezz’ora. Lasciateli riposare 10 minuti prima di servirli.  


ADV

Leggi anche


Ti piace la bagna cauda?

Giorgio Bobba il 15 gen 2015

Vasocottura: cos'è e come funziona

Arianna Iachia il 20 apr 2021

Ciao Andrea, il pastore delle api

Davide Paolini il 19 apr 2021