Torna a inizio pagina

Semolino fritto

Il semolino fritto. Le ricette del Gastronauta fatte di ricordi e antiche tradizioni



Che gioia quel semolino preparato dalla mamma di Ermanno, compagno di scuola, di giochi, di una vita fino al liceo. In quella casa ho preso la mia prima sbornia, a base di Strega, una salvezza perché da allora non ho più assaggiato alcolici ricchi di zucchero.

I rombi di semolino mi ricordano anche la nonna piemontese di un altro mio amico, che soleva accoglierci nella sua casa di campagna con ogni tipo di prelibatezza, per poi concludere con queste dolcezze fritte. 

 

Ingredienti

Per 4 persone:

  • ½  l di latte
  • 125g di semolino
  • 1 uovo
  • pangrattato
  • 50 g di zucchero
  • olio extravergine d’oliva per friggere

 

Procedimento

Come preparare il semolino fritto

  1. In una casseruola mettete a scaldare il latte con lo zucchero, buttate a pioggia il semolino e mescolate.
  2. Cuocete per dieci minuti circa.
  3. Versate il composto in una teglia leggermente bagnata, spianate e fate raffreddare.
  4. Tagliate il semolino a rombi piccoli, passatelo nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato.
  5. Friggete in abbondante olio, scolate e spolverate di zucchero semolato.

ADV

Leggi anche


Street food a Roma, 10 indirizzi da provare

Andrea Febo il 14 apr 2021

Casatiello e tortano napoletano: il derby

Davide Paolini il 12 apr 2021

Katsu Sando il panino giapponese con la cotoletta

Cristina Rombolà il 09 apr 2021